Serie A online Sampdoria – Genoa dove vedere diretta live Streaming Gratis No Rojadirecta

0
482

Dove e come guardare la partita, diretta tv e live streaming

Sampdoria – Genoa sarà trasmessa questa sera a partire dalle ore 20.45 Tutti gli appassionati potranno guardare il match sui canali Sky e più nello specifico a Sky sport Serie A dal canale 202 del satellite e Sky Sport dal canale 251. Come sempre la partita si potrà anche guardare in streaming gratis, ovviamente per tutti gli abbonati al servizio. Questi dovranno utilizzare l’applicazione Sky Go che dà la possibilità di guardare tutto il calcio di Serie A attraverso i dispositivi mobili. In alternativa si potrà anche guardare Sampdoria – Genoa attraverso i canali Now TV. Quest’ultimo è il servizio Sky che da la possibilità di poter acquistare l’evento prescelto oppure di sottoscrivere un abbonamento.

Per la Sampdoria sarà il derby dei soliti noti. I tre innesti di mercato più significativi – Candreva, Reità Balde e Adrien Silva – per motivi diversi non sono al top della condizione e partiranno dalla panchina. Forse uno dei loro colpi potrebbe rivelarsi decisivo nella stracittadina di stasera, intanto però almeno dall’inizio si rivedrà sostanzialmente la squadra dell’anno scorso, con un Damsga-ard in più e soprattutto con ritrovate certezze dopo le tre vittorie consecutive contro Fiorentina, Lazio e Ata-lanta. Squadra che vince non si cambia: i blucerchia-ti per provare a riconquistare la supremazia cittadina dopo la sconfitta dello scorso luglio si affideranno in attacco a due giocatori che sanno come si vince un derby. Fabio Quagliarella – 3 gol nelle stracittadine genovesi e fascia da capitano – è partito forte anche quest’anno, alla faccia defla carta d’identità: 4 gol nelle prime 5 partite e pazienza per quel rigore fallito a Bergamo. I donarli non possono certo prescindere da lui.

Al suo fianco ci sarà Gaston Ramirez, altro giocatore che sa lasciare il segno nei derby. Proprio l’uruguayano – era il 4 novembre 2017 – realizzò il primo gol con un bel pallonetto in un 2-0 ai rossoblù, poi controfirmato da un guizzo vincente dello stesso Quagliarella. Con Gabbiadi-ni indisponibile e Keita non ancora al cento per cento, la fiducia di Claudio Ranieri nei confronti di Ramirez non era poi così scontata visto che il trequartista sudamericano, il cui contratto resta in scadenza a giugno, in estate pareva avere già le valigie pronte destinazione Torino e proprio negli ultimi giorni è stato accostato con forza al Gre mio. Forse qualcosa per lui potrà cambiare da qui a gennaio, forse il giocatore resterà sino a giugno alla Samp (il trasferimento in Brasile non pare convincerlo): di sicuro Ramirez – che ha un ottimo rapporto con Ranieri e si è sempre trovato bene in maglia blucerchiata – giocherà il derby con lo spirito di sempre. Keita dal canto suo scalpita e ha tanta voglia di segnare il suo primo gol con la Samp: l’occasione di stasera – pur senza pubblico – sarebbe ideale. «Sono felice di partecipare a questo derby – dice Keita Balde a Sky -una partita unica, non ci sono favoriti. Serve la personalità giusta per portarlo a casa. Un derby caldo, molto sentito in città». Aproposito di giocatori in scadenza di contratto nel 2021, riflettori puntati anche su Ekdal: lo svedese ha iniziato molto bene la stagione in mezzo al campo e non sembra così intenzionato ad abdicare in favore di Adrien Silva. Un sorriso in più per la Sampdoria dei volti noti.

Leggi anche  Video Highlights Genoa - Inter 0-2: Sintesi e Gol

Sarà il primo derby da allenatore del Genoa per Rolando Maran quello che andrà in scena in un Ferraris vuoto questa sera.

Mancheranno i tifosi ma non l’emozione di una gaia sempre unica. «Sarà sicuramente un derby dalle forti emozioni – ha confessato il tecnico rossoblù- e per quanto mi riguarda il derby di Genova ha un fascino tutto particolare. Da fuori è probabilmente il derby più affascinante ma manca una componente, importante e bella, come il pubblico e questo mi dispiace. Per fortuna che i tifosi riescono comunque a farci sentire quanto calore e quanto amore ci sia in questa maglia».

Tanto che ieri ad accogliere la squadra al Signorini c’era un enorme striscione firmato dai gruppi della Gradinata Nord « Al vostro fianco con cuore e mente, distruggete le rumente» che tutti hanno visto e che proprio Maran ha preso come ispirazione per il Genoa che vorrà vedere in campo: «perché in fon-do-ha spiegato- hanno suggerito ciò in cui credo io perché cuore e testa è ciò che dovremo avere. Una gara particolare che non va considerata attraverso i numeri ma conterà quello che uno può dare con il cuore e con la testa. Sappiamo quanto conti questa maglia e cercheremo di dare una gioia ai tifosi». Per novanta minuti verrà dimenticato quanto accaduto sino ad ora, il Covid, il lungo isolamento e il contagio saranno solo uno sbiadito ricordo. «Noi siamo il Genoa e guardiamo negli ocelli tutti quanti e affrontiamo tutti a viso aperto, senza paura di niente».

Ma il tecnico trentino dovrà fare i conti comunque con una situazione non semplice. Recuperati Bani e Pellegrini sono ancora tanti i giocatori indisponibili, oltre al fatto che molti di quelli che saranno convocati non hanno di certo le energie e la gamba per reggere una partita di serie A per novanta minuti, tanto meno una come il derby. «Purtroppo è una situazione che va così e non voglio alibi, dobbiamo guardare avanti e basta. Sulla formazione deciderò solo all’ultimo, mai come in questo periodo devo valutare tutto a partire dai recuperi. E’ una conta quotidiana che viene fatta in maniera scrupolosa per capire chi può essere della gara, quanti possono essere disponibili e soprattutto quale minutaggio possono avere. La Sampdoria? Affronteremo una squadra in fiducia, con grande solidità e nella quale si vede la mano dell’allenatore. Ma contiamo noi e quello che riusciremo a mettere in campo sapendo che stanno vivendo un buon momento, ma questo in fondo non ci deve assolutamente interessare. Piuttosto dobbiamo essere consapevoli che possiamo metterli in difficoltà. Ripeto ci vorrà cuore, testa e voglia di battaglia sportiva, perché questo servirà».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here