Come devi lavarti i capelli in estate per rimuovere bene cloro e sale

Tagliarsi i capelli sulla via del ritorno dalle vacanze non è un gesto gratuito. Vorrei che fosse il riflesso del desiderio di cambiamento o di provare le nuove tendenze che arrivano di fronte all’autunno ma siamo onesti: ci tagliamo i capelli a settembre perché al ritorno dalle vacanze ce l’abbiamo così viziata che non c’è altra scelta che mettere un buon tijeretazo. Sembra che se trascorriamo le vacanze in spiaggia o in piscina possiamo già rinunciare alla nostra virile. L’eccessiva secchezza e la mancanza di lucentezza sono la diretta conseguenza di un eccesso di sole, cloro, salgemma e cura che non è stata all’altezza del compito. Pertanto, ti invitiamo a prenderti cura dei tuoi capelli più che mai in estate, e soprattutto in vacanza. E per cominciare, sapere come devi lavarti i capelli in questo periodo dell’anno è essenziale.

donna capelli biondi stoppini

Come spiegano gli esperti di capelli di Blow Dry Bar, un lavaggio corretto può ottimizzare la qualità dei capelli molto più di quanto immagini. E per sapere come dobbiamo farlo, Daniele Sigigliano, esperto di trattamenti per la cura dei capelli e direttore creativo di Blow Dry Bar,ci ha dato alcuni consigli per ridurre al minimo i danni e ottenere una vitto sana e lucida.

1. Utilizzare acqua sempre calda. “Dovrebbe essere abbastanza caldo da rimuovere il grasso, ma non tanto da danneggiare i capelli. Inoltre, in estate è molto piacevole sentire l’acqua a una temperatura più fresca.”

2. Sempre con shampoo, ma scommetti su shampoo senza solfati. “Se vogliamo aumentare i lavaggi dei nostri capelli, è meglio fare uso di shampoo senza solfati. La chiave è uno shampoo organico, senza solfati e con proprietà antiossidanti e nutrizionali come lo shampoo per il rafforzamento della riparazione botanica di Aveda, che pulisce e aiuta a rafforzare e riparare i capelli danneggiati con il potere delle piante e rimuove delicatamente il sebo in eccesso, i residui di prodotto e la contaminazione.

3. Lavare sempre con movimenti circolari, “prima il cuoio capelluto con shampoo, delicatamente in modo da non attivare la produzione di grasso; le aree centrali e basse non devono essere grasse, lavarle con la schiuma che cade, strofinando sempre nella direzione dei capelli e non contro.

4. Scappa dal 2 in 1. “L’uso di shampoo e balsamo allo stesso tempo, previene l’effetto di entrambi, poiché svolgono funzioni assolutamente opposte nei nostri capelli e lo lasciano assolutamente opaco”, spiega Daniele. “In estate, i capelli tendono ad essere più disidratati, quindi è essenziale applicare un balsamo sulle punte e lasciarlo agire per nutrire i capelli, come il Balsamo Ammorbidente di Mandorle ciliegie di Aveda, con estratto di fiori di ciliegio, olio di mandorle e burro di karité certificato biologicamente, tutti ingredienti di origine naturale che condizionano profondamente i capelli ripristinandone la morbidezza e la lucentezza.”

5. Il risciacquo è una delle fasi più importanti e meno apprezzate. “Un risciacquo perfetto tra shampoo e balsamo, non può mancare e, naturalmente, il risciacquo finale dovrebbe continuare fino a quando i capelli macinano.”

6. È molto importante non andare a dormire con i capelli bagnati o umidi. “È normale per noi scappare dall’asciugatrice durante l’estate, ma se hai intenzione di lavarti i capelli, fallo in un modo che dia il tempo di asciugarsi all’aria prima di coricarsi. Se ci addormentiamo con capelli bagnati o umidi, possono apparire funghi che causano la formazione di forfora.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *