Sanremo, il Sinner dice no: “Devo lavorare” e Amadeus reagisce con ironia

Nel corso della conferenza stampa per celebrare la sua vittoria agli Australian Open, Jannik Sinner ha ufficialmente rifiutato l’invito al Festival di Sanremo, mettendo fine alle speculazioni e alle polemiche.

Il tennista di 22 anni aveva già espresso la sua mancanza di interesse nei confronti di eventi come Sanremo prima di vincere il prestigioso torneo. Rispondendo a una domanda sui suoi possibili coinvolgimenti nel festival, aveva scherzosamente dichiarato: “Canto malissimo, ballo peggio: sono negato… lasciamo perdere! Devo giocare a tennis, io.” Tuttavia, dopo la vittoria, Amadeus ha pubblicamente invitato Sinner al Festival, offrendogli “l’abbraccio dell’Italia”.

La risposta di Sinner è stata categorica: “Farò il tifo da casa per il Festival di Sanremo. È un evento bello, ma sto facendo qui due giorni a Roma dopo l’Australia e quando dovrei andare a Sanremo, sarò già a lavorare, ed è quello che mi piace fare. Per questo non andrò al Festival.” Amadeus ha accettato la risposta con simpatia, dichiarando che avrebbe fatto il tifo per Sinner anche da casa. La battuta finale del tennista conferma la sua dedizione al lavoro e la preferenza per il campo da tennis rispetto al palcoscenico del Festival di Sanremo.